Home » Ponte Morandi, nessuna responsabilità di Autostrade e Spea

Ponte Morandi, nessuna responsabilità di Autostrade e Spea

Ponte Morandi, nessuna responsabilità civile di Autostrade e Spea. Ad essere imputati saranno le singole persone

Il tribunale ha accolto la richiesta di esclusione dal processo sul crollo del Ponte Morandi di Autostrade e Spea. Non saranno considerate responsabili civili del disastro del 14 agosto 2018 in cui persero la vita 43 persone.

A rispondere saranno le singole persone dunque gli imputati chiamati, se condannati, ai risarcimenti. Le due società, in realtà, erano già uscite dal processo dopo un patteggiamento a circa 30 milioni di euro, ma adesso Autostrade e Spea potrebbero uscire definitivamente dal processo.

Leggi anche: ALBERTO GENOVESE CONDANNATO PER VIOLENZA SESSUALE

Nel processo sono imputate 59 persone tra ex dirigenti e tecnici di Autostrade e Spea, ex ed attuali dirigenti del ministero delle Infrastrutture e del Provveditorato delle opere pubbliche della Liguria. Secondo l’accusa tutti sapevano delle precarie condizioni in cui versava il ponte e nonostante ciò non si è proceduto con la manutenzione adeguata.

Fonte immagine: https://twitter.com/ondareattiva/status/1570375300013527045/photo/1

Amalia Vingione

Amalia Vingione è laureata in Lettere Moderne presso l’Università Federico II di Napoli e presso lo stesso Ateneo consegue la laurea specialistica in Filologia Moderna con indirizzo in Italianistica. Consegue un Master in Editoria e Comunicazione presso il Centro di Formazione Comunika di Roma. Attualmente lavora come Editor, Copywriter per diverse Case editrici e Giornali e si occupa di Comunicazione per enti e associazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto