Home » Sanremo, nuova replica del Codacons a Chiara Ferragni

Sanremo, nuova replica del Codacons a Chiara Ferragni

Non si placa la polemica sulla possibilità di vedere l’imprenditrice sul palco dell’Ariston

Nelle ultime ore c’è stato un vero e proprio botta a risposta tra il Codacos e Chiara Ferragni. Prima l’associazione ha minacciato di ricorrere alle vie legali nei confronti della Rai qualora come “valletta”, per la nuova edizione di Sanremo, fosse scelta Chiara Ferragni.

Poi, tramite un comunicato condiviso anche su Instagram, è arrivata la risposta dell’imprenditrice che si è detta sorpresa dai toni aggressivi e da tanto accanimento nei suoi confronti.

Il Codacons così ha nuovamente replicato:

Non abbiamo niente di personale contro la Ferragni, e le nostre critiche non sono dirette alla persona quanto ai suoi comportamenti, che riteniamo diseducativi proprio perché la nota influencer rappresenta un esempio per tantissimi giovani che la seguono e la eleggono a modello da imitare e a cui ispirarsi. Il nostro scopo è sempre e solo il rispetto della legalità, anche nel mondo virtuale come quello dei social network, dove si applicano le stesse regole e le stesse leggi che vigono nel mondo reale. Ed è stato proprio il Codacons a sollevare per la prima volta in Italia il problema della pubblicità sui social network che ha portato nel luglio 2017 l’Antitrust ad intervenire “bacchettando” vip ed influencer vari – Ferragni compresa – che colpivano i propri follower con messaggi pubblicitari occulti.Ed è quindi su tale aspetto che muoviamo critiche alla Ferragni. Non è possibile pubblicare su Instagram foto di bambini a scopo commerciale, perché esistono delle leggi specifiche che tutelano la privacy dei minori. Diffondere sul web le foto del figlio Leone che indossa abiti griffati, per pubblicizzare questa o quella marca, rende a nostro avviso la Ferragni un modello diseducativo per i giovani. Così come l’influencer si rende diseducativa quando associa il proprio nome ad un’acqua minerale venduta a 8 euro la bottiglia, o quando organizza una festa al supermercato dove viene sprecato inutilmente del cibo. Siamo pronti ad un sereno confronto con Chiara Ferragni, e a collaborare per migliorare il mondo dei social network, ma prima la nota infuencer deve rimuovere dal proprio profilo Instagram tutte le foto del figlio, dimostrando di voler rispettare le leggi vigenti e la volontà di diventare un modello virtuoso per i giovani.

L’associazione continua così a gettare altra benzina sul fuoco ponendo l’attenzione sulla questione del figlio nato dalla relazione con Fedez e dell’utilizzo delle sue foto condivise sui social.

https://www.instagram.com/p/B5nw6CSo5jj/

Leggi anche: Esposto del Codacons contro la Ferragni: arriva la risposta dell’imprenditrice

admindaily

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto