Home » Achille Lauro a Sanremo per il quarto quadro: è il Punk Rock

Achille Lauro a Sanremo per il quarto quadro: è il Punk Rock

Con il quarto quadro Achille Lauro celebra le unioni civili, concludendo l’esibizione con un bacio al chitarrista Boss Doms

Amadeus estasiato della performance di Achille Lauro e Fiorello ha commentato con queste parole il quarto quadro portato in scena all’Ariston: “Non si è mai visto uno show così a Sanremo”. Infatti lo showman è stato protagonista del quarto quadro del cantante romano che ha interpretato per la quarta performance il ‘Punk Rock’, cantando sulle note di ‘Me ne frego’ e poi di ‘Rolls royce’.

Alla fine dell’esibizione, Fiorello – con la sua ironia innata – in abito dark, è rimasto fermo sul palco, bloccato, interpretando un vero dipinto scatenando l’entusiasmo dei presenti, musicisti e fotografi, oltre al direttore artistico della 71esima edizione del festival della canzone italiana.

Il significato del quarto quadro di Achille Lauro

Nella quarta serata del Festival l’artista Achille Lauro ha portato in scena il Punk Rock celebrando le unioni civili e terminando l’esibizione con un bacio al chitarrista Boss Doms. Ecco il significato della performance riportata dal cantante romano sui social:

“Icona della scorrettezza.Purezza dell’anticonformismo.
Politicamente inadeguato. Cultura giovanile. San Francesco che si spoglia dai beni, Elisabetta Tudor che muore per il popolo. Giovanna D’Arco che va al rogo. Prometeo che ruba il fuoco agli dèi. Sono un bambino con la cresta, Un uomo con le calze a rete,Una donna che si lava dal perbenismo e si sporca di libertà. Sono l’estetica del rifiuto, Il rifiuto dell’appartenenza ad ogni ideologia. Sono Morgana che tua madre disapprova. Contro l’omologazione del “si è sempre fatto così”. Sono Marilù. Dio benedica chi se ne frega”.

admindaily

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto