Home » Achille Lauro con il terzo quadro porta sul palco Emma e Monica Guerritore

Achille Lauro con il terzo quadro porta sul palco Emma e Monica Guerritore

Achille Lauro ieri sera si è esibito sulle note di “Penelope” come un dio greco, coinvolgendo nella performance Monica Guerritore e Emma Marrone

Nella serata di giovedì 4 marzo Achille Lauro porta in scena all’Ariston il pop, che il cantante definisce come “il genere più incompreso della Storia”. La sua performance è stata introdotta da Monica Guerritore, che è Penelope: “sono una donna senza voce, nessuno mi ascolta”.

Leggi anche–> Achille Lauro – ospite speciale – “benedice” dal palco dell’Ariston 

E’ il terzo quadro di Achille Lauro al Festival di Sanremo 2021, che stavolta ha realizzato insieme alla collaborazione di Emma Marrone e di Monica Guerritore. Si tratta di un omaggio a Penelope e agli incompresi.

leggi anche–> Sanremo 2021, Achille Lauro e il secondo quadro con Barra e Santamaria 

Poi l’esibizione di Achille Lauro con la strepitosa Emma Marrone. Su Instagram il monologo con la spiegazione del quadro:

Sono il Pop.
Presente, passato.
Tutti, Nessuno.
Universale, censurato.
Condannato ad una lettura disattenta,
Superficiale.
Imprigionato in una storia scritta da qualcun altro.
Una persona costruita sopra la tua persona.
Divento banale, mi riducono ad un’idea.
Antonomasia di quelli come me.
Rinchiudere una persona in un disegno.
Ma io ero molto di più.
Il pregiudizio è una prigione.
Il giudizio è la condanna.
Dio benedica gli incompresi.

admindaily

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto