Home » Coronavirus in Italia, il bollettino del 19 febbraio: 15.479 casi totali

Coronavirus in Italia, il bollettino del 19 febbraio: 15.479 casi totali

I dati di oggi del coronavirus

I dati del contagio da Coronavirus di oggi, venerdì 19 febbraio 2021, registrano 15.479 casi e 353 vittime. Resta al disopra dei 10mila il numero dei totali positivi, salgono anche i decessi.  Tasso di positività al 5,2%.

Gli aggiornamenti

Gli attuali positivi in Italia sono un totale di 382.448, con un decremento di -2.053.  151 sono i nuovi ingressi nelle terapie intensive, mentre il dato sui guariti/dimessi è di 17.170 unità, un numero superiore rispetto al giorno precedente.

Scende rispetto a ieri il numero delle persone in isolamento domiciliare e rimane ancora sotto i 20mila il totale dei ricoverati, oggi è di 17.831 unità. Le regioni Lombardia, Veneto e Campania restano le prime tre regioni a registrare i dati più numeri, seguite da Emilia Romagna e Piemonte.

Lombardia: casi totali 573.747 – casi attuali 51.789 – incremento odierno 3.724

Veneto: casi totali 324.545 – casi attuali 21.487 –  incremento odierno 657

Campania: casi totali 249.781 – casi attuali 69.229 –  incremento odierno 1.616

Totale in Italia è di:

  • ricoverati con sintomi: 17.831
  • ricoverati in terapia intensiva: 2.059
  • Ingressi del giorno in terapia intensiva: 151
  • In isolamento domiciliare: 362.558
  • Dimessi guariti: 2.303.199
  • Totale persone testate: 18.740.720
  • Tamponi effettuati (processati con test molecolare): 33.445.698

Dati sulla vaccinazione in Italia:

Il totale delle somministrazioni vaccinali registrate oggi, alle ore 08:00, risulta di 3.298.713 con l’80,9% di somministrazioni sull’intero territorio italiano. Il totale delle persone vaccinate oggi è di 1.317.230 (prima e seconda dose). Le donne vaccinate sono 2.067.206, invece gli uomini sono 1.231.507. Il totale dei vaccini distribuiti tra Pfizer-BioNTech, Moderna e AstraZeneca è di 4.075.870, di cui 3.288.870 Pfizer/BioNTech, 542.400 AstraZeneca e 244.600 Moderna.

admindaily

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto