Home » A Milano scatta il divieto: non si fuma più all’aperto

A Milano scatta il divieto: non si fuma più all’aperto

Al via oggi lo stop al fumo nei parchi, al cimitero, alla fermata del tram e allo stadio

Stop, da oggi, al fumo all’aperto a Milano. Ma non si partirà subito con le multe. Ecco i luoghi vietati: parco pubblico, cimitero, all’interno delle aree verdi per  cani, e anche alla fermata del tram, dell’autobus, e allo stadio di San Siro, chiuso al momento per l’emergenza covid. In più dal 2025  non si potrà accendere la sigaretta e fumare anche in strada.

Leggi anche–> Milano, dopo 14 anni incastrato dal Dna: stuprò una donna

Tuttavia da Palazzo Marino non arriva alcuna campagna informativa ad hoc: nessuno spot per informare i cittadini. Per i milanesi ci saranno cartelli posizionati nei parchi, a fermate e nei cimiteri. Si dovrà attendere ancora per vederli posizionati, infatti non tutti lo saranno da oggi. Ancora qualche altro giorno per completare la loro installazione. Insomma nessuna multa a raffica, per il momento.

Leggi anche–> Dad, la protesta degli studenti a Milano: lucchetti all’ufficio scolastico

Daniele Vincini, sindacalista Sulpm della Polizia locale, mostra qualche perplessità in merito e spiega i motivi  a Il Giorno: «Già abbiamo il problema di fare indossare a tutti i cittadini le mascherine e comunque non siamo votati al martirio». «Pensano di mandare i vigili nella curva di San Siro per impedire agli ultrà di fumare – aggiunge –? Faremo come sempre quello che dobbiamo fare, ma usando la testa. Casomai, vada l’assessore Granelli in curva a far rispettare il divieto».

 

 

admindaily

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto