Home » I “ritorni sportivi” più importanti del 2019

I “ritorni sportivi” più importanti del 2019

Da Andy Murray a Tania Cagnotto

Gli inglesi lo chiamano “comeback” ovvero letteralmente tornare indietro e se si pensa alla traduzione letteraria è ciò che succede ai grandi campioni che decidono di tornare alle competizioni dopo infortuni o dopo pause forzate, dettate da malattie o nel caso delle donne da gravidanze. Ecco i più graditi ritorni dell’anno.

ANDY MURRAY

Il tennista scozzese che ha toccato il cielo con la sua racchetta vincendo due volte le Olimpiadi e soprattutto (oltre gli US Open) due volte Wimbledon, interrompendo la maledizione di un inglese (nessuno vinceva All England Club da 77 anni) negli ultimi anni ha lottato contro un avversario che non si faceva intimorire né dal suo dritto né dal suo rovescio. Il dolore all’anca ha letteralmente piegato tutta la forza di volontà del tennista fino quando, dopo aver annunciato il ritiro, ha deciso di sottoporsi a un’operazione all’anca in cui gli è stata inserita una protesi. Dall’inferno alla rinascita: lo scozzese è tornato a giocare e vincere nel circuito ATP.

https://www.instagram.com/p/BtNiST6FrYn/

ELENA FANCHINI

La sciatrice il 12 gennaio 2018 annunciava che avrebbe iniziato la battaglia contro un tumore. Dopo la malattia, sconfitta a marzo, a novembre è arrivata una disastrosa caduta con la rottura del perone prossimale del ginocchio sinistro. A distanza di quasi due anni è tornata a sciare sulle nevi che l’hanno vista crescere a Montecampione. Su Instagram la campionessa, 4 volte sul podio in Coppa del Mondo e argento mondiale nel 2015 ha postato una foto sugli sci. Le sensazioni, ha spiegato a “Gazzetta Dello Sport” sono state buone e c’è sempre il sogno di poter tonare a gareggiare.

https://www.instagram.com/p/B6h1bUGor5f/

 

ELISA DI FRANCISCA

La vita dopo la nascita del suo piccolo Ettore non è cambiata poi più di tanto. La schermitrice, argento alle Olimpiadi di Rio del 2016 e mamma da due anni è tornata sul podio, sul gradino più alto agli Europei di Dusseldorf a giugno. Al rientro dalla maternità aveva vinto in Coppa del Mondo ma il vero comeback è arrivato con gli Europei in cui ha mostrato al Mondo che campionesse si nasce e si continua a essere: è qualcosa che alcune persone hanno nel DNA.

https://www.instagram.com/p/B4zayaDKOTL/

TANIA CAGNOTTO

Tania Cagnotto aveva detto addio alle gare dopo le Olimpiadi di Rio scenario perfetto grazie all’argento nel trampolino da 3 metri sincronizzato con Francesca Dallapé e il bronzo sempre nel trampolino da 3 metri. Il 19 dicembre, dopo mesi in cui si è allenata e dopo aver annunciato il ritorno, ha festeggiato la vittoria per la prima volta dopo la maternità (nel 2018 è nata Maya) nel torneo di Natale di Bolzano. Il sogno è ora quello di riuscire a ottenere la qualificazione ai Giochi di Tokyo del 2020.

https://www.instagram.com/p/B6S-6UPIq1b/

admindaily

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto