Home » Protesta per il clima agli Uffizi, si ‘incollano’ alla teca della Primavera del Botticelli

Protesta per il clima agli Uffizi, si ‘incollano’ alla teca della Primavera del Botticelli

Tre giovani denunciati, disposti fogli di via da Firenze per tre anni. Nessun danno all’opera protetta da un vetro

Si sono incollati al vetro che protegge La Primavera di Botticelli. E hanno esposto uno striscione riportante la scritta “Ultima Generazione No Gas No Carbone”. Questo il blitz di tre giovani ambientalisti avvenuto nella mattina di venerdì 22 luglio alla Galleria degli Uffizi.
Nessun danno, si specifica dal museo, per il celebre dipinto proprio per la presenza del vetro speciale installato anni fa proprio a protezione della Primavera e delle altre opere principali degli Uffizi.Al museo sono intervenuti poi i carabinieri che hanno allontanato un uomo e due donne entrati con regolare biglietto e che hanno inscenato la protesta.Le tre persone allontanate, giovani italiani, prima di sedersi e esporre lo striscione sul pavimento, hanno applicato della colla sul vetro che protegge La Primavera del Botticelli, apponendovi poi le proprie mani.

Le motivazioni

Al giorno d’oggi è possibile vedere una Primavera bella come questa? Incendicrisi alimentare siccità lo rendono sempre più difficile. Abbiamo deciso di usare l’arte per trasmettere un messaggio d’allarme: stiamo andando verso un collasso ecoclimatico e sociale. Presto torneremo nei musei di Firenze, Venezia, Milano e Roma“. Queste le motivazioni della protesta spiegata in una nota dagli attivisti di Ultima Generazione. Le richieste degli ambientalisti sono in particolare due: “Interrompere immediatamente la riapertura delle centrali a carbone dismesse e cancellare il progetto di nuove trivellazioni per la ricerca ed estrazione di gas naturale; procedere a un incremento di energia solare ed eolica. Non ci fermeremo finché il governo non le prenderà in considerazione”.

Antonio Cacciapuoti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto