Home » Michael Jordan dona 10 milioni per costruire due ospedali

Michael Jordan dona 10 milioni per costruire due ospedali

Gesto di generosità dell’ex stella NBA

Michael Jordan spegne oggi 58 candeline e si rende protagonista di un bel gesto di solidarietà.

Siamo in un momento storico in cui il settore della sanità, per forza di cose è diventato di vitale importanza non solo in Italia ma ovunque.

L’ex stella dei Chicago Bulls (recentemente di nuovo sulla cresta dell’onda grazie al documentario Netflix “The Last Dance”) ha donato 10 milioni di dollari per l’apertura di due cliniche in North Carolina.

Precisamente dovrebbero aprire nel 2022 a Wilmington, città natale dell’ex campione NBA.

Tutti dovrebbero avere accesso – spiega – a servizi sanitari di qualità a prescindere da dove vivono e dall’assicurazione sanitaria.

Leggi anche: “The Last Dance”: il documentario sui Chicago Bulls e Michael Jordan

Jordan che oggi, dopo aver chiuso con il basket giocato è proprietario di una squadra, ovvero dei Charlotte Hornets aveva già donato in passato 7 milioni di dollari a Novant Health (stessa associazione a cui si è appoggiato questa volta) per aprire due cliniche a Charlotte.

Ancora oggi ci si domanda se sia stato davvero il più grande di tutti i tempi, di certo è una leggenda per tante generazioni, esempio in campo e fuori e testimonial di una line che porta il suo nome, cosa che per l’epoca fu davvero unico: ovvero le Air Jordan by Nike (e pensare che era vicino a siglare un accordo con Adidas).

 

admindaily

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto