Home » Sanremo ‘21: i look e i beauty (ma anche not beauty) look dei protagonisti

Sanremo ‘21: i look e i beauty (ma anche not beauty) look dei protagonisti

Dall’omaggio a Nilla Pizzi di Fiorello alla mise succinta di Annalisa, passando per le chiome blu di Achille Lauro e Loredana Bertè e i make up strong sfoggiati da cantanti di ambo i sessi. Ecco una carrellata stilistica della prima serata

73° FESTIVAL DI SANREMO: meno fiori più personaggi

Un Festival fuori dagli schemi, non per i personaggi in sè, da sempre pittoreschi e sopra le righe, bensì per l’atmosfera, decisamente più pacata, priva di esasperati ornamenti floreali e, soprattutto, di quello scintillìo tipico della kermesse canora più attesa dell’anno.

In questo clima quieto e posato rispetto agli standard abituali, i cantanti in gara, gli ospiti e i conduttori, diventano (finalmente) i veri protagonisti dell’intero evento.

BEUTY LOOK E TOTAL LOOK: le scelte stilistiche dei protagonisti

 

Iniziamo da Fiorello e Amadeus, impeccabili nei loro abiti scuri e ricercati, in particolare l’abito in velluto firmato Armani e indossato dallo show man siciliano: perfetto nonostante il depistaggio iniziale in cui l’omaggio a Nilla Pizzi si trasforma in una divertente parodia di Achille Lauro.

Non a caso è proprio Lauro, lo stravagante e creativo artista romano, a catturare l’attenzione dei media con la mise realizzata da Gucci per il suo “primo quadro”: un look Glam Rock tra sacro e profano d’ispirazione 80’s, con tanto di corazza, asta personalizzata con teschio e simbolo “ex voto” e chioma blu elettrico.

Un po’ meno blu, ma sempre in tema, i lunghi capelli della regina della musica italiana Loredana Bertè, stravolti da una cascata di farfalle colorate.

Arisa e Damiano dei Maneskin, invece, optano per la stessa nuances di rossetto color red wine, ma la scelta dei look è differente: l’usignolo Arisa sfoggia un meraviglioso tailleur rosso firmato Martin Margiela, mentre Damiano, front man di livello, sceglie Etro, così come gli altri componenti della band.

Annalisa, prima in classifica, desta immotivato scalpore in un succinto coordinato nero firmato Blumarine e abbinato ad un sandalo rosso super trendy e alla schiava. Il make up, invece, punta tutto sullo sguardo. Bellissima la scelta dell’acconciatura effetto “wet”.

Impeccabile e perfetta con qualsiasi look, la grande scoperta della serata Matilda De Angelis. Gli outfit sfoggiati dall’attrice sono firmati Prada, ma il nostro plauso va al tailleur over size (modello pigiama) indossato da Matilde in seconda serata: fresco, nuovo, ricercato, diverso!

Francesca Michelin e Fedez regalano grandi emozioni e si presentano, legati da un nastro, rispettivamente in Miu Miu e Versace. Per quanto riguarda il beauty, la nail art fiorata sfoggiata dal rapper vince sull’eye liner marcato ed eccessivo della giovane cantante.

         

Noemi, più in forma che mai, sceglie un abito di archivio firmato Dolce & Gabbana (collezione 2007) e si presenta con un beauty look naturale e sofisticato.

Dolce&Gabbana anche per il duo siciliano formato da Dimartino e Colapesce, ma in versione pastello; mentre Madame, a piedi scalzi e con i capelli arruffati, opta per un completo “a specchio” firmato Dior, con pantaloni a vita alta e giacca monopetto scintillante.

Direttamente dal Torneo Tre Maghi di Sanremo, Max Silente Gazzè (che in realtà avrebbe dovuto rappresentare Leonardo Da Vinci) e la Trifluoperaziona Monstery Band, composta da cartonati con le identità della Regina Elisabetta alla batteria, Marilyn Monroe ai cori, Jimmy Hendrix alla chitarra, Paul McCartney al basso e Igor di Frankenstein Jr alle tastiere: bizzarro ma creativo!

E poi c’è lui, lo statuario e glaciale Zlatan Hibraimovich, imponente nel suo completo formato DSquared2 e i capelli alla Al Capone tirati a lucido. Sul doppio petto della giacca, spicca un’enorme spilla argentata con il suo nome, ma l’attenzione è sempre su di lui.

 

 

admindaily

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto