Home » Il ricordo di Vanessa Bryant: “Non mi capacito ancora non so come sia potuto succedere”

Il ricordo di Vanessa Bryant: “Non mi capacito ancora non so come sia potuto succedere”

La moglie del campione NBA è ora concentrata sui suoi figli

Vanessa Bryant, compagna di una vita di Kobe, ha dovuto trovare la forza di andare avanti nonostante la tragedia che l’ha colpita.

Lo ha dovuto fare per Bianka, Natalia e Capri le tre bambine nate sempre dall’amore, sorto al liceo, con la stella dei Lakers.

Oggi, nel giorno forse più duro di sempre a un anno da quando la sua vita è cambiata, con eleganza ha ricordato la figlia Gianna condividendo una lettera arrivata dalla migliore amica della ragazza scomparsa a soli 13 anni.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vanessa Bryant 🦋 (@vanessabryant)

Oggi – spiega – ho ricevuto questa dolce lettera da una delle migliori amiche di Gianna, Aubrey. Ti voglio bene Aubz (come mia figlia ti chiamava). Grazie per aver condiviso alcuni dei tuoi più belli ricordi con la mia Gigi, permettendomi di condividerli su Instragram. La mia Gigi era INCREDIBILE e apprezzo davvero molto la tua toccante lettera. Ti voleva molto bene. Mi manca la mia bambina e il mio Kob – Kob così tanto. Non capirò mai come e perché questa tragedia sia potuta succedere a due essere così buoni. Non mi sembra ancora vera. Kob abbiamo fatto bene. Gigi mi rendi ancora fiera, vi amo.

Poche righe semplici che sottolineano come ancora non riesca a farsene una ragione, del resto sarebbe strano il contrario.

Leggi anche: LeBron James rompe il silenzio su Kobe Bryant: “Ho il cuore in mille pezzi”

Vanessa è comunque una donna forte, ora oltre che alle sue bambine si dedica a quella fondazione creata da Kobe e che ha lo scopo di aiutare le famiglie meno abbienti e anche quelle persone che affrontano un dolore come il suo.

 

admindaily

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto