Home » Suarez, irregolare l’esame di italiano sostenuto a Perugia

Suarez, irregolare l’esame di italiano sostenuto a Perugia

La notizia è stata rilasciata dalla Procura di Perugia

Nuova svolta nel caso Suarez, prossimo all’arrivo alla Juventus. Il calciatore, proprio per vestire la maglia bianconera ha dovuto sostenere, lo scorso 17 settembre, un esame di italiano a seguito del quale gli è stato concesso il passaporto.

https://www.instagram.com/p/CDlmCH7gIaC/

A differenza della Liga dove ha giocato gli ultimi anni con il Barcellona, in Serie A, per essere considerati comunitari (lui è dell’Uruguay) non basta essere sposati con cittadini europei (la moglie è uruguaiana, ma figlia di un friulano e ha il doppio passaporto)

L’esame, è stato svolto presso  l’Università per Stranieri di Perugia. Oggi però dopo che nei giorni scorsi era stato comunicato che il giocatore aveva passato l’esame è arrivata una nota della Procura di Perugia: “Durante le indagini delegate dal febbraio 2020 alla Guardia di Finanza di Perugia per fatti emersi nel contesto dell’Università per Stranieri è emersa un’irregolarità nella prova di italiano svolta da Luis Suarez il 17 settembre 2020″.

La procura ha così aperto le indagini e sta verificato tutti i documenti a disposizione: sembrerebbe che, nonostante una conoscenza elementare della lingua, riscontrata nelle lezioni online da casa, le domande della prova scritta e il voto fossero già stati assegnati a priori.

Dalle prime intercettazioni, si legge: «Non coniuga i verbi, parla all’infinito, non spiccica una parola. Ma deve passare, 10 milioni a stagione di stipendio non glieli puoi far saltare perché non ha il B1».

admindaily

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto