Home » Civitanova Marche, ambulante nigeriano ucciso per strada a bastonate

Civitanova Marche, ambulante nigeriano ucciso per strada a bastonate

Civitanova Marche, ambulante nigeriano ucciso per strada a bastonate. La vittima lascia una moglie e un figlio

Ha utilizzato per ucciderlo la stampella su cui Alika Ogorchukwu si appoggiava per camminare. A commettere l’omicidio è stato un 32enne di origini campane che si trovava in stato di fermo a Civitanova Marche in provincia di Macerata.

Ucciso a bastonate, con violenza e tra l’indifferenza dei passanti. Sulle cause del delitto potrebbe esserci un apprezzamento nei confronti della moglie o una richiesta troppo insistente di soldi. La vittima, infatti, era un ambulante e, molto conosciuto nella zona, vendeva piccoli oggetti come fazzoletti e accendini.

A riprendere la scena sono state le telecamere di sorveglianza della zona, ma anche i telefonini dei passanti. Dalle immagini si vede l’aggressore picchiare con impeto la vittima e la voce di un passante, che gli dice “Così lo uccidi”. La risposta dell’aggressore è stata: «Importunava la mia donna».

Leggi anche: MORTE DI KRISTINA GALLO, RIAPERTO IL CASO PER OMICIDIO

L’aggressore è stato subito arrestato, mentre la vittima viene ricordata come una persona buona. Utilizzava la stampella perché aveva subito un incidente e a volte lavorava come ambulante nel giorno del mercato cittadino. Lascia moglie e un figlio.

Fonte immagine: https://twitter.com/GenCar5/status/1553099867920154624/photo/1

Amalia Vingione

Amalia Vingione è laureata in Lettere Moderne presso l’Università Federico II di Napoli e presso lo stesso Ateneo consegue la laurea specialistica in Filologia Moderna con indirizzo in Italianistica. Consegue un Master in Editoria e Comunicazione presso il Centro di Formazione Comunika di Roma. Attualmente lavora come Editor, Copywriter per diverse Case editrici e Giornali e si occupa di Comunicazione per enti e associazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto