Home » Covid, Burioni: “La nuova moda è terrorizzare con le varianti”

Covid, Burioni: “La nuova moda è terrorizzare con le varianti”

Il virologo ha detto la sua sulle varianti del Covid

In questi giorni è tornato più vivo che mai l’allarme per il Covid – 19 e per le varianti che altro non sono che la mutazione del virus.

Tra variante, inglese, sudafricana si è parlato anche di quella napoletana e di quella scozzese. Su Facebook, attraverso la pagina Medical Facts, Roberto Burioni ha detto la sua.

La nuova moda è terrorizzare con la variante. Vorrei farvi notare che varianti virali emergono continuamente e, fino a prova contraria, non rappresentano un pericolo. Vale per le varianti quello che vale per i cittadini: innocenti fino a prova contraria.

Il virologo ha quindi sminuito l’allarmismo di questi giorni e ha poi aggiunto: “Non c’è nessun elemento che ci faccia pensare che quelle già individuate sfuggano all’azione dei vaccini più potenti, anzi dati preliminari sembrano suggerire il contrario, anche se poi naturalmente dovremo vedere cosa succede in concreto. Per esempio, in concreto in Israele la variante ‘inglese’ è contrastata impeccabilmente dal vaccino”.

Leggi anche: Roberto Burioni spiega la differenza tra i vari test per diagnosticare il Covid

Come sottolinea da diverso tempo a questa parte e come precisato da molti esperti la cosa migliore è velocizzare il processo di vaccinazione per evitare l’ulteriore diffondersi di tutte le varianti.

Leggi anche: Caos varianti: non è il calciatore Osimhen ad aver portato quella africana

Nelle ultime ore Burioni, con un tweet ha ulteriormente chiarito la cosa.

 

admindaily

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto