Home » Valerio Massimo Manfredi è uscito dal coma, ma le condizioni sono ancora gravi

Valerio Massimo Manfredi è uscito dal coma, ma le condizioni sono ancora gravi

Valerio Massimo Manfredi è uscito dal coma farmacologico, mail quadro clinico è ancora grave. Migliora anche per Antonella Prenner

Valerio Massimo Manfredi è uscito dal coma farmacologico dopo il grave intossicamento da monossido di carbonio, avvenuto lo scorso 11 febbraio.

Questa è sicuramente una buona notizia, ma i medici, nonostante il progresso invitano alla cautela. Non si conoscono ulteriori dettagli, anche perché la famiglia dello scrittore ha chiesto la massima riservatezza sull’accaduto. Di sicuro si tratta di un’ottima notizia, che lascia ben sperare, nonostante le condizioni generali siano ancora gravi.

Lo scrittore è attualmente ancora ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’unità operativa complessa. Manfredi era stato ricoverato d’urgenza e trasportato in elicottero poche ore dopo l’intossicazione e nell’ospedale di Grosseto, poiché lì c’era la camera iperbarica disponibile. Già la sera stessa è stato sottoposto da un primo ciclo di camera iperbarica.

Leggi anche: Valerio Massimo Manfredi, lo scrittore ricoverato in gravi condizioni

L’incidente era avvenuto nell’appartamento romano dello scrittore, in cui era presente anche l’amica e professoressa Antonella Prenner, di cui non si conoscono ancora i dettagli sulla sua attuale condizione di salute, anche se si parla di un miglioramento. Le prognosi restano ancora riservate.

L’intossicazione, secondo quanto accertato fino ad ora, sarebbe stata causata da un mal funzionamento della caldaia di un vicino. La Procura della Repubblica ha aperto un fascicolo per accertare le cause ed un eventuale dolo.

admindaily

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto